Cos’è un sinodo?

Chi partecipa?

i tempi del sinodo

..e dopo?

Verso il sinodo diocesano 2021

All'aprirsi del 2021 la chiesa di Pistoia celebrerà il sinodo diocesano.

Perché un Sinodo a Pistoia?

Perché ci aiuta a riscoprire la vocazione del nostro essere chiesa. Maturare e vivere uno stile e una prassi sinodali è anzitutto un atto di fedeltà alla natura della Chiesa. La fedeltà alla propria vocazione è sempre anche un atto di conversione. Dobbiamo essere consapevoli che dobbiamo crescere nello Spirito, dobbiamo maturare negli atteggiamenti umani che permettono la sinodalità. Dobbiamo anche essere consapevoli delle fatiche, guardando la realtà, le pigrizie personali, la demotivazione di fronte alle complessità del nostro mondo. Ma se guardiamo a tutto questo con fede, nella convinzione che Dio porta avanti la storia, allora la complessità e i problemi diventano una nuova opportunità per un rinnovato slancio ecclesiale, per una nuova primavera dello Spirito, per un nuovo grande slancio missionario.

Un Sinodo per che cosa?

Il cammino di questi ultimi tre anni, la visita pastorale, le esperienze fatte, la situazione delle nostre parrocchie e soprattutto quelle “attese di vangelo” che si trovano nel nostro vissuto, tutto questo ci fa prendere coscienza della necessità di aprire in Diocesi una nuova stagione missionaria e ci fa convergere nell’individuare proprio nella missionarietà e nell’evangelizzazione, l’argomento del prossimo sinodo della Chiesa pistoiese. Senza contare l’invito esplicito di Papa Francesco per una “chiesa in uscita”, il quale, nella Evangelii Gaudium, ci chiede ad una «conversione pastorale e missionaria, che non può lasciare le cose come stanno» (EG 25).

+ Fausto Tardelli, vescovo

Novità

Info utili

Telefono: 0573 359610
E-mail: [email protected]

Documenti

verso il Sinodo di Pistoia 2021 (Sussidio per ascolto popolo di Dio)