I commenti sono off per questo post

FRAMMENTI DI UN PERCORSO STORICO NELLA CHIESA PISTOIESE: MERCOLEDÌ 31 L’INAUGURAZIONE

In Seminario una mostra documentaria di tappe culturali significative nell’età moderna e contemporanea (dal Sinodo di Pistoia del 1786 ai giorni nostri)

PISTOIA. Apre mercoledì 31 maggio una mostra documentaria dedicata al cammino culturale della Diocesi di Pistoia.

La mostra, intitolata Frammenti di un percorso storico nella Chiesa pistoiese, presenta alcune tappe culturali significative della nostra diocesi nell’età moderna e contemporanea illustrate attraverso documenti, periodici, manifesti, libri e pubblicazioni varie.

Si parte da lontano, con il gesuita Ippolito Desideri (1684 – 1733), missionario in Tibet e uomo dell’incontro tra culture diverse, attraverso Scipione de’ Ricci e il celebre Sinodo di Pistoia del 1786 – un punto di non ritorno decisivo per la comprensione della nostra diocesi. L’esposizione presenta, inoltre, l’impegno sociale della chiesa Pistoiese maturato tra la fine del’ottocento e l’inizio del secolo successivo, sulla scia dell’enciclica sociale Rerum Novarum di Leone XIII. Un impegno «che meritò alla nostra città di essere scelta nel 1907 come sede della prima Settimana sociale dei cattolici italiani, più volte ricordata fino al 2007, quando nella nostra Cattedrale si iniziò solennemente il suo centenario, concluso poi a Pisa, patria elettiva del grande maestro Giuseppe Toniolo».

Il percorso esposistivo arriva fino ad oggi, con una rassegna su attività ormai tradizionali nel panorama culturale cittadino come la Scuola diocesana di formazione teologica, che festeggia quest’anno i 40 anni di atttività insieme al Circolo culturale J. Maritain, e la settimana Teologica, che quest’anno giunge al suo 30° anno. Attività di promozione culturale sollecitate dal Concilio Vaticano II che sono state accompagnate, nel corso del tempo, dalla Scuola di formazione politico-sociale e da altre iniziative collaterali come il Laboratorio della fede.

Non manca un ricordo speciale del settimanale diocesano ‘La Vita’, «nato nel lontano 1896 e tuttora vivente. Uno dei settimanali cattolici più antichi d’Italia. Fra gli scritti presenti nella mostra, oltre quelli storici o dedicati alla storia, figurano alcune opere dei docenti nella scuola di teologia, con la raccolta completa delle pubblicazioni del suo direttore Mons. Giordano Frosini».

L’inaugurazione della mostra, curata dalla prof.ssa Paola Bellandi e da Patrizia Bartolozzi, avrà luogo mercoledì 31 maggio alle ore 17.30 alla presenza del Vescovo Mons. Fausto Tardelli e del Sig. Sindaco Samuele Bertinelli. Introdurranno il Prof. Giorgio Petracchi e la Prof.ssa Paola Bellandi.

La mostra ha sede nei locali del Seminario Diocesano. L’accesso è dal giardino del Seminario (Via N. Puccini, 38 – Pistoia). La mostra – aperta per tutto il 2017 – è visitabile su prenotazione telefonando allo 0573.308372, oppure inviando una mail a: info@settimanalelavita.it .

(comunicato)

depliant mostra (pdf)

image_pdfimage_print

I commenti sono chiusi .