Come seguire le celebrazioni della Pasqua

image_pdfimage_print

La Settimana Santa andrà vissuta quest’anno in una modalità del tutto inedita. Restano in vigore, infatti, le misure di sicurezza che impediscono la celebrazione comunitaria dell’eucarestia e di altri momenti di preghiera comunitari. I parroci, quindi, potranno celebrare il triduo pasquale senza concorso di popolo.

La Domenica delle Palme non sarà possibile distribuire i rami di ulivo benedetti. Può essere conservato però quello dell’anno precedente.

Il Giovedì santo, per la messa in Coena Domini non è previsto il rito della lavanda dei piedi e quest’anno non si prepara il cosiddetto “sepolcro”, di conseguenza non c’è possibilità per fare la tradizionale “visita alle sette chiese”, né di fare adorazione in chiesa.

Per la veglia pasquale sono esclusi i riti della benedizione del fuoco e i battesimi. Il giorno di Pasqua le campane di tutte le chiese suoneranno a festa alle ore 12, per ricordare la vittoria di Cristo sulla morte e dare un segno di speranza a tutti.

La tradizionale benedizione delle uova pasquali potrà invece essere fatta attraverso i vari mezzi di comunicazione, invitando i fedeli a unirsi alla preghiera da casa. Il vescovo lo farà in diretta al termine della veglia pasquale e della messa del giorno di Pasqua.

Quanti intendessero confessarsi e comunicarsi potranno farlo in modo privato, facendo in modo che la sosta in chiesa avvenga lungo il tragitto degli spostamenti concessi per i motivi indicati dal Governo.

In questa situazione di emergenza, ciascuno può rivolgersi nell’intimo della propria coscienza a Dio con un atto di pieno pentimento, da cui scaturisce il perdono dei peccati commessi anche mortali, purché al tempo stesso ci si impegni a confessare i peccati non appena sarà possibile accedere alla Confessione individuale. Il penitente compia un adeguato esame di coscienza, alimenti il dolore sincero per le colpe commesse, col proposito di impegnarsi per non peccare più, prendendosi anche una penitenza personale e soprattutto ricordando che, appena sarà possibile, ci si dovrà presentare al sacerdote per confessare tutti e i singoli peccati commessi.

La Settimana Santa con il vescovo Fausto Tardelli

L’orario delle dirette

 

Sabato 4 aprile, ore 17.30
Celebrazione delle Palme e della passione del Signore
Cattedrale di Pistoia
Diretta televisiva in onda su Tvl (canale 11)

Mercoledì 8 aprile, ore 18
Celebrazione Penitenziale
Palazzo vescovile
Diretta televisiva in onda su Tvl (canale 11)

TRIDUO PASQUALE

Giovedì 9 aprile, ore 21
Giovedì Santo
Messa in Coena Domini
Cattedrale di Pistoia
Diretta streaming disponibile sul canale youtube (DiocesidiPistoiavideo), sulla pagina Facebook diocesana (Diocesi di Pistoia) e sul sito diocesano (www.diocesipistoia.it).

Venerdì 10 aprile, ore 15
Venerdì Santo
Celebrazione della Passione del Signore
Cattedrale di Pistoia
Diretta televisiva in onda su Tvl (canale 11)

Sabato 11 aprile, ore 22.45
Sabato Santo
Veglia pasquale
Cattedrale di Pistoia
Diretta televisiva in onda su Tvl (canale 11)
Al termine, benedizione delle uova pasquali nelle case.

Domenica 12 aprile, ore 17
Pasqua di Resurrezione
Santa Messa del giorno di Pasqua
Cattedrale di Pistoia
Diretta streaming disponibile sul canale youtube (DiocesidiPistoiavideo), sulla pagina Facebook diocesana (Diocesi di Pistoia) e sul sito diocesano (www.diocesipistoia.it).
Al termine, benedizione delle uova pasquali nelle case.

I commenti sono chiusi .