Parrocchia – TIZZANA – S. BARTOLOMEO (PT)

 

tizzana


Pieve
Abitanti : 2100
Vicariato : Quarrata
Provincia di : Pistoia
Indirizzo :  Via Vecchia Fiorentina II tronco 271 /A – 51030 Catena (Pt)
Telefono : 0573 73332
Mailparrocchiatizzana@libero.it
Web : (FB) www.facebook.com/parrocchia.tizzanaecatena/

Parroco : Marini Don Marino

Orario Messe

Feriali (S. Maria Immacolata a Catena) : 8.00 (dal lunedì al sabato)
Prefestiva (S. Maria Immacolata a Catena) : 17.00 (ora solare) – 18.00 (ora legale)
Festivi (S. Maria Immacolata a Catena) : 11.00
Festivi (a Tizzana) : 9.30

S. Bartolomeo a Tizzana

In una cartula donationis del 20 Settembre 1138 sono ricordati il castello, la corte ed il borgo di Tizzana e la chiesa di S. Bartolomeo posta nella stessa località (RCP, Vescovado, 24). Nella prima metà del secolo XIII, la capella S. Bartholomei dette il nome ad una delle quattro frazioni del comune rurale di Tizzana (Liber Focorum, A, VII, b), mentre sul finire dello stesso secolo la chiesa è registrata tra quelle dipendenti dalla pieve di Quarrata (Decime, I, 1310; II, 1436). Il castello, cum roccha, una turri et muris merlatis (Liber Censuum, 866, p. 496), fu dato a Firenze in garanzia della pace del 1329 (ibidem, 761, p. 426); ma nel 1332 era stato già restituito a Pistoia (ibidem, 773, p. 430). La chiesa compare nei verbali delle visite pastorali a partire da quella del vescovo Vivenzi (Visita 1376, c. 104v). Nella visita del vescovo Donato de’ Medici (Visita 1447, c. 119r) alla chiesa di S. Bartolomeo figura unita l’ecclesia S. Michaelis de Tizzana, che in seguito è indicata come semplice oratorio (Visita 1535, Febbraio 25; Chiese 1699, c. 62r), ancor oggi esistente circa mezzo chilometro a levante del castello. La chiesa era già elevata alla dignità di pieve nel 1679 (AVP, I, Date, 45, 1675 1686, c. 17) e come tale è registrata nel repertorio delle parrocchie del secolo XVII, sotto il patronato delle famiglie Panciatichi e Franchini Taviani di Pistoia e dello spedale del Ceppo (Chiese 1699, c. 62r): sotto lo stesso patronato era anche la vicina chiesa di Santallemura, che per qualche tempo fu unita a quella di Tizzana (Visita 1561, c. 62). L’edificio fu radicalmente trasformato nel secolo XVII (l’altare maggiore è del 1656: cfr. la lapide del paliotto); altre opere di completamento furono eseguite nel 1756 ad opera del parroco Montordi (cfr. le iscrizioni datate sui confessionali e portali). Anche il portico, di linee neoclassiche, è del Settecento. Per il campanile è stata utilizzata e trasformata un’antica torre sul perimetro murato della rocca.

BIBL. REPETTI, V, p. 527-530; PIATTOLI, II, p. 66; V. GAI, D. PASQUINETTI, L’archivio storico del Comune di Tizzana, Quarrata, 1959; Patrimonio, pp. 399-400.

catena_chiesa_s_m_immacolata_3

Santa Maria Immacolata a Catena

la chiesa di Santa Maria Immacolata a Catena, costruita nel 1960 circa nel territorio della Parrocchia di Tizzana, è oggi il principale luogo di culto della Parrocchia. L’edificio è stato restaurato e ingrandito nel 2009. L’intervento, curato dall’architetto Sonia Ciraolo, ha previsto la completa ristrutturazione della navata e la costruzione di un nuovo transetto con altare e abside. In occasione di questo importante intervento di ingrandimento la chiesa è stata provvista anche di un moderno campanile.