I commenti sono off per questo post

UN CONSIGLIO SPECIALE DI DONNE PER LA DIOCESI

Un consiglio speciale tutto al femminile  offrirà al Vescovo di Pistoia pareri e  suggerimenti sulla vita della diocesi, coadiuvandolo in questo modo nel suo ministero episcopale. È questa la novità voluta da mons. Tardelli contenuta in un decreto vescovile di qualche settimana fa.

Saranno alcune donne, tra laiche e consacrate, a far parte di questo speciale organismo, originale se non unico nel panorama ecclesiale che intende valorizzare il ruolo della donna nella vita della chiesa. «Riconoscendo che all’interno del popolo di Dio le donne sono una parte rilevante e che rappresentano un dono prezioso per l’annuncio del Vangelo e la vita della comunità cristiana – scrive il vescovo –  mi è parso bene costituire (…) nella diocesi di Pistoia, uno speciale consiglio formato da donne, che possa collaborare al ministero del vescovo a servizio del popolo di Dio e dell’annuncio ai poveri del Vangelo di Gesù, con  responsabili valutazioni e proposte».

Questo speciale consiglio è stato formato seguendo le linee del diritto canonico. In particolare il vescovo ha richiamato il canone 228 § 2, che si riferisce al ruolo del laicato nella chiesa: «laici ben preparati, uomini e donne, sono abili a portare aiuto ai Pastori come esperti e consiglieri, all’interno degli organismi di comunione quali i consigli pastorali, diocesani e parrocchiali, i consigli per gli affari economici, la consulta delle aggregazioni laicali». Lo stesso C.I.C. al canone 212 § 2 e § 3, afferma che i laici sono «liberi di manifestare il loro pensiero ai pastori». Non solo. Si afferma che essi hanno il «diritto, e in certi casi, il dovere i dire ai pastori quanto ritengono utile e importante per il bene della Chiesa».

In base a queste considerazione la diocesi si è quindi dotata le primo consiglio “rosa” della sua storia, un’esperienza, questa, veramente nuova: un segno dei tempi.

L’invito, da tutte accolto con grande apprezzamento pur se motivi familiari o impegni particolari rendono impossibile  a qualcuna di esse la partecipazione, è stato rivolto dal Vescovo a:

Caselli Rosanna Baldi; Cheli Suor Giovanna; Corretti Anna Maria; Corrieri Laura; Fedi Elisabetta; Ferrali Selma; Ginanni Irene; Iacopini Beatrice; Maraviglia Mariangela; Natali Edi; Raimondo Valentina; Vannucchi Letizia; Cecchi Lucia– con funzioni di segretaria.

(comunicato)

I commenti sono chiusi .