I commenti sono off per questo post

PER IMPARARE DAI PICCOLI IL VOLTO DEL PADRE

Sono ancora disponibili i sussidi per la Quaresima a cura dell’Ufficio Famiglia della Diocesi di Pistoia! Chi fosse interessato ad averne ancora è pregato di mettersi in contatto con il vicario zonale a cui fa riferimento la propria parrocchia. Alcune copie sono disponibili presso la libreria San Jacopo a Pistoia. Il libretto – come ci precisa Andrea Villa, membro dell’Ufficio Famiglia diocesano, riserva una particolare attenzione per i più piccoli.

“Pregare con i bambini come figli piccoli che si sentono amati, per ricercare il volto del Padre nella resurrezione”. Questa è la traccia che anima il vostro sussidio questo lavoro nasce sulla scia dell’ anno trascorso ?

Pregare con i bambini e come bambini, ecco lo spirito con cui vorremmo animare il sussidio. È vero che il compito di insegnare ai bambini le preghiere spetta alle famiglie, ma è anche vero che molto abbiamo da imparare sulla preghiera dai bambini. I bambini sanno affidarsi completamente al Signore, con amore filiale. Questo forse noi adulti lo abbiamo dimenticato. Pregare con loro potrebbe aiutare a riscoprire l’autenticità dell’Amore del Padre verso di noi. ​Ci ​è stato ​detto che la fede più che una conoscenza è un incontro. ​Pensiamo di non sbagliare nell’affermare che i bambini riescono a fare questo incontro più da vicino: in fondo il Signore stesso ci ha insegnato che li vuole vicino a sé (“Lasciate stare i bambini e non impedite che vengano a me, perché Dio dà il suo regno a quelli che sono come loro“, Mt 19,14). Proprio pensando all’incontro abbiamo dato la traccia. I bambini che incontrano da vicino il Padre, figura per loro molto importante, possono scorgerne il volto e rivelarlo a noi adulti.

Avete incluso una sezione dedicata alle opere di misericordia… Come vengono riproposte all’interno del libretto?

Il libretto si divide in 7 capitoli corrispondenti a 7 Domeniche: Quaresima, Palme e Pasqua.
Per ogni Domenica ci sono 5 sezioni: il Vangelo, un breve commento, un disegno da colorare, un racconto, una preghiera da fare in famiglia e una sezione dedicata alle opere di Misericordia.
In particolare per ogni Domenica vi sono abbinate un’opera di Misericordia Corporale con una Spirituale seguite da un commento ed un suggerimento di attuazione pensato in particolare per i bambini.

E’ importante ritrovare dunque, una dimensione familiare piena di gioia e supportata dalla preghiera, cosi com’è stata anche auspicata dal vescovo per questo tempo “dell’ attuazione creativa”. Il sussidio segna e vuole promuove questo cammino?

La famiglia è il nucleo fondamentale di ogni diocesi: è il luogo in cui primariamente ci viene trasmessa la fede. Si potrebbe dire luogo privilegiato in cui agisce lo Spirito Santo. E quindi, proprio come auspicato da sua Eccellenza Mons. Fausto Tardelli, in “Sulle ali dello Spirito”, la natura sinodale della nostra diocesi non può scordarsi del suo nucleo fondamentale. In tal senso il libretto, nel suo piccolo, può essere visto come uno st​rumento utile per l’attuazione creativa degli orientamenti.

Questo libretto unirà grandi e piccini… Ci puoi spiegare in che modo visto che si tratta di una bella esperienza di vita familiare (si legge, si prega, si ascolta, si sorride, si disegna, si riflette …?)

Le cinque sezioni in cui è divisa ogni domenica intendono ricoprire quelle che sono ​alcune del​le tappe tipiche di un percorso di fede famigliare.
Vi è l’ascolto della parola attraverso il vangelo della Domenica, vi è la riflessione sulla parola attraverso un breve commento, vi è il pregare in famiglia, vi è il testimoniare rappresentato dal racconto, vi è infine l’operare sia con un suggerimento per un’opera di misericordia sia simboleggiato dal disegno dei bambini.
​Sarebbe bello che il libretto alla fine di questo periodo diventi un libretto “ridotto male”, proprio come i libri dei bambini che esprimono nelle loro pieghe un “vissuto”.​

Insieme al libretto avete lanciato un​’​altra iniziativa: proponete infatti alle famiglie di inviare i disegni dei bambini sul tema “Il volto del Padre nella Resurrezione”. Il tema proposto infatti riprende quello suggerito dal Vescovo per questo anno pastorale…

Siamo consapevoli che il tema qui trattato è complesso. Ma siamo altrettanto consapevoli che i bambini sanno come sorprenderci. Siamo abituati a raffigurare il Cristo Risorto, mentre ci è molto difficile pensare al Padre nel momento della Resurrezione. Per un bambino la figura del Padre è una figure piena di significato e attraverso il disegno siamo convinti che sapranno stupirci.

Come e dove è possibile inviare i disegni dei bambini?
​La versione digitale dei disegni può essere inviata all’indirizzo email: ufficiofamiglia@diocesipistoia.it
Oppure via ​W​aths​A​pp al numero 389 1956363​. I disegni saranno poi pubblicati sul sito diocesano!

Daniela Raspollini

I commenti sono chiusi .