I commenti sono off per questo post

IL LINGUAGGIO DELLA SPIRITUALITÀ: GIOVEDÌ 30 A PISTOIA MONS. PAOLO MARTINELLI

Giovedì 30 novembre alle ore 21, presso l’Aula Sinodale dell’Antico Palazzo dei Vescovi di Pistoia Mons. Paolo Martinelli, teologo spirituale e vescovo ausiliare di Milano proporrà una riflessione sul tema “il linguaggio della spiritualità” nell’ambito della rassegna teologica ‘i linguaggi del divino’.

Ancora una volta il punto di partenza è il magistero di Papa Francesco proposto da Evangelii Gaudium. «Il ritorno al sacro e la ricerca spirituale che caratterizzano la nostra epoca – afferma qui Papa Francesco al n. 89 – sono fenomeni ambigui. Ma più dell’ateismo, oggi abbiamo di fronte la sfida di rispondere adeguatamente alla sete di Dio di molta gente, perché non cerchino di spegnerla con proposte alienanti o con un Gesù Cristo senza carne e senza impegno con l’altro. Se non trovano nella Chiesa una spiritualità che li sani, li liberi, li ricolmi di vita e di pace e che nel medesimo tempo li chiami alla comunione solidale e alla fecondità missionaria, finiranno ingannati da proposte che non umanizzano né danno gloria a Dio».

Mons. Martinelli, con lo stile accattivante e la profondità di sguardo che lo caratterizzano, ci aiuterà a comprendere la pertinenza della risposta spirituale di fronte all’ansia e alla crisi dell’uomo contemporaneo. «Se il cristianesimo è stato sentito lungo gli ultimi secoli in alternativa alla libertà dell’uomo e ai suoi desideri – afferma Martinelli in un suo recente contributo – oggi è il tempo di mostrare sul campo dell’esistenza quotidiana la capacità umanizzante della sequela di Cristo; è giunto oggi il tempo di scoprire cosa voglia dire che la verità ci farà liberi e che se il Figlio ci farà liberi saremo liberi davvero».

Mons. Martinelli, frate cappuccino, è vescovo ausiliare dell’Arcidiocesi Metropolitana di Milano dal maggio 2014. Già professore straordinario presso l’allora Pontificio Ateneo Antonianum, nel 2004 è nominato Preside dell’Istituto Francescano di Spiritualità dello stesso Ateneo. Nel 2010, poi, è nominato professore ordinario nello stesso Istituto della Pontificia Università Antonianum. Dal 2006 è Consultore della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, nel 2009 della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi, nel 2012 della Congregazione per la Dottrina della Fede.

I commenti sono chiusi .