I commenti sono off per questo post

CAMMINIAMO INSIEME SULLE ALI DELLO SPIRITO: È IL TEMPO DELL’ATTUAZIONE CREATIVA

È disponibile il testo del vescovo con le indicazioni pastorali per l’anno pastorale 2016/2017 «Camminiamo insieme sulle ali dello Spirito. L’anno del Padre. “Mi alzerò e andrò da mio padre” (Lc 15,18)»..

Il testo è stato presentato durante il convegno diocesano pastorale dello scorso 21 Ottobre nella chiesa di San Francesco a Pistoia e discusso e approfondito nella giornata di confronto con i presbiteri e i diaconi dello scorso 3 Novembre.

Dopo un anno dedicato alla ricezione creativa degli Orientamenti Pastorali Diocesani adesso il vescovo dà nel suo testo alcune indicazioni comuni per quello che egli ha chiamato il tempo della attuazione creativa degli orientamenti pastorali.

In questo anno saremo chiamati a lavorare all’attuazione delle indicazioni del primo capitolo degli Orientamenti Pastorali dedicato al “Padre”, che il vescovo dettaglia in alcune proposte e in special modo in tre:

1) La Preghiera

Approfondimento della Sacrosantum Concilium; riflessione sul Padre Nostro; cura delle preghiera dei fedeli nell’eucarestia domenicale e in generale della partecipazione attiva e fruttuosa dei fedeli; adorazione e incontri di preghiera; proposta degli esercizi spirituali parrocchiali.

2) I Gruppi di Ascolto della Parola di Dio

Accompagnamento e sostegno a quelli che già ci sono; Impegno a crearne altri e in special modo ai genitori del catechismo e ai genitori delle scuole parrocchiali; ai genitori dei bambini che fanno il battesimo; giornata di sensibilizzazione sulla Bibbia. Utilizzo del testo dell’ufficio catechistico, “Figure di Dio Padre attraverso la Bibbia”, per i gruppi di ascolto e per la preghiera personale.         

 

3) La celebrazione del battesimo dei bambini in tre tappe

Celebrazione dei riti di accoglienza e presentazione dei bambini in una domenica precedente il battesimo; celebrazione dell’unzione pre-battesimale in una eucarestia o in una liturgia della parola con i genitori e i padrini; celebrazione del battesimo possibilmente nella forma dell’immersione. Ognuno dei tre riti deve essere preceduto da una catechesi,  in un clima di accoglienza, e possibilmente con catechisti laici oltre il parroco.

I battesimi devono essere celebrati, di norma, in tutte le parrocchie nelle date indicate dal vescovo. Celebrazione della memoria annuale dei battesimi in parrocchia; accompagnamento delle famiglie nel post battesimo.

L’Ufficio catechistico è a disposizione per la formazione dei catechisti per i battesimi e per qualsiasi altra necessità a riguardo.

Ogni parrocchia, da sola o in alleanza con altre parrocchie o nel vicariato, è chiamata a mettere in atto queste indicazioni, senza che questo escluda l’impegno ordinario né la possibilità di lavorare anche su altri aspetti pastorali, ritenuti urgenti o necessari per la propria realtà.

Vi prego di dare massima diffusione al testo del vescovo distribuendolo agli operatori pastorali e in parrocchia.

Il testo è disponibile in seminario, dove potete ritirarlo presso la signora Daniela Raspollini della segreteria pastorale, tutti i giorni dal martedì al sabato dalle 9 alle 12.30.

Ricordiamo che è disponibile anche online il libretto con le indicazioni pastorali di S. E. Mons. Tardelli

annopadre

don Cristiano D’Angelo

I commenti sono chiusi .