wbresize3841

Prioria
Abitanti : 5700
Vicariato : Suburbio
Provincia di : Pistoia
IndirizzoVia S. Maria Maggiore 71 – 51100 Pistoia
Telefono : 0573 22197

Mail : parrocchiavicofaro@gmail.com

Parroco : Biancalani Don Massimo

Orario Messe

Feriali: ore 17.00 (ogni venerdì presso la cappella delle Suore Minime del Sacro Cuore -via Nazario Sauro, 289)
Festivi: Sabato ore 16.00; Domenica ore 8.30 – 11.00

Tra il 923 ed il 958 i conti Cunerad e Guido donarono alla cattedrale di Pistoia alcuni beni in locus qui dicitur Vicofario (RCP, Alto Medioevo, 59, 64, 77). Una curtis Viciofarrei è confermata al vescovo di Pistoia dal diploma di Ottone III del 998 (ibidem, 105). Di una ecclesia de Vicofaro in Porta Lucense, dipendente dalla cattedrale, si ha notizia nel secolo XII (ASF, Capitolo, bolla di Alessandro III del 1174 Novembre 19), poi registrata come S. Marie de Vigofario negli elenchi delle Decime (I, 1194; II, 1303) e nelle visite pastorali (Visita 1372, c. 56r). Ma un’altra ecclesia S. Trinitatis era nella stessa zona (ibidem, c. 47v e Visita 1442, c. 60r); e così pure uno spedale con chiesa di S. Maria Maggiore, fondato verso la fine del secolo XIV, le cui rendite più tardi furono unite alla Pia Casa di Sapienza (1474). Nel secolo XVI la chiesa di Vicofaro con il titolo dei SS. Maria e Vitale, risulta unita a quella cittadina di S. Vitale (Visita 1575, c. 15). Sulle rovine della più antica chiesa di S. Maria fu costruita quella del nuovo convento dei Cappuccini Bassi, che fu dedicata a S. Maria Assunta e consacrata dal vescovo Alessandro del Caccia nel 1607. La chiesa dello spedale di S. Maria Maggiore fu eretta in parrocchia nel 1777 (AVP, I, Varie, 7, 5) con giurisdizione sui territori fuori porta già soggetti alla chiesa urbana di S. Pietro in strada (ibidem). Ma pochi anni dopo, quando per ordine del vescovo Ricci “furono soppressi i Cappuccini Bassi del popolo di Vicofaro” (BLP, Mss III, 75, Diario del dott. B. Vitoni, c. 15v, sub die 1782 Ottobre 18), la parrocchia ed il titolo di S. Maria Maggiore furono trasferiti nella chiesa che era stata dei Cappuccini (AVP, I Varie, 7, 5, decreto del 3 gennaio 1783). Per il forte incremento della popolazione della zona, è stata costruita, su progetto dell’architetto pistoiese Giovan Battista Bassi, una nuova chiesa contigua alla precedente, benedetta ed aperta al culto il 15 Dicembre 1973.

BIBL. DONDORI, p. 41; BARGIACCHI, I, pp. 36-37; BEANI, Chiesa, pp. 150-151 C.M., S. Maria Maggiore a Vicofaro detta lo Spedalino, “Monitore Diocesano”, IX, 1918 pp. 87-92; D. COSTA, La chiesa di S. Maria Maggiore a Vicofaro, Pistoia, 1934; PIATTOLI, II, pp. 35-36, B. BEANI, Ricordo della parrocchia suburbana di S. Maria Maggiore a Vicofaro, Pistoia, 1957; G. SERAFINI, Vicofaro, “La Voce”, III, 1982, pp. 72-75.

image_pdfimage_print