wbresized42f

Prioria
Abitanti: 2000
Vicariato: Di città
Provincia di: Pistoia
Indirizzo: Piazza dei Servi 4 – 51100 Pistoia
Telefono: 0573 22020

La notizia dell’insediamento a Pistoia dei Servi di Maria nel 1241 (appena dieci anni dopo le prime iniziative dei sette santi fondatori) è ormai attribuita ad un falso quattrocentesco (Montagna, Compagnie, p. 50, nota 3). La fondazione del convento di S. Maria de’ Servi di Pistoia è da porsi attorno al 1270, sotto il governo del priore generale san Filippo Benizi (ibidem): al tempo di fra Aldobrandino priore è già documentata la comunità dei Servi incappella S. Petri Maioris (ASF, Serviti di Pistoia, 1273 Dicembre 9 e 1274 Ottobre 31). Forse vi era allora un oratorio (S. Maria Novelletta, secondo alcuni autori) oppure la nuova grande chiesa già in costruzione per la quale il Comune di Pistoia nel 1296 elargì l’elemosina di cinquanta lire (Statutum potestatis, IV, 92). Il primitivo titolo della chiesa ultimata nel secolo XIV (S. Maria de’ Servi) fu cambiato nel 1537 in quello della SS. Annunziata (Montagna, cit., p. 50). Il convento fu soppresso dal vescovo Ricci (decreto 1786 Novembre 11: cfr. Ferrini, p. 61), ma ripristinato pochi anni dopo (1794) e ad esso fu affidata la cura d’anime che prima spettava a S. Pier Maggiore (decreto del vescovo Falchi Picchinesi del 1799 Novembre 2:ibidem, p. 62). Soppresso nuovamente il convento durante il periodo napoleonico (decreto del vescovo Toli del 14 Giugno 1810 per la nomina del rettore, essendo vacante la chiesa parrocchiale “per la remozione ordinata dall’imperial governo della famiglia religiosa de’ Servi di Maria”: (AVP,Beneficiali, 135, 1810‑1813, c. 227v), la cura d’anime fu affidata a sacerdoti secolari fino al 1856, quando i Serviti fecero ritorno a Pistoia (Ferrini, p. 62). Dieci anni più tardi lo Stato italiano espropriò il convento, aggregandolo al demanio militare e destinandolo a caserma (caserma Gavinana).

BIBL. ‑ Dondori, p. 132, Beani, Chiesa, pp. 151‑153; F. Ferrini, Chiesa e chiostro della SS. Annunziata in Pistoia, ivi, 1930; Piattoli, I, pp. 138‑139;Patrimonio, p. 136; D. M. Montagna, L’archivio conventuale di S. Maria de’ Servi a Pistoia, “Studi storici O.S.M.”, 31, 1981, pp. 31‑48; D. M. Montagna,Antiche compagnie laiche dei Servi a Pistoia, BSP, LXXXV, 1983, pp. 49‑70.

image_pdfimage_print