Prioria
Abitanti: 1800
Vicariato: Montale, Agliana, Montemurlo
Provincia di: Pistoia
IndirizzoPiazza Don Ferruccio Bianchi 1 – 51031 Agliana (Pt)
Telefono: 0574718645

Parroco: Vettori Don Rofolfo

Orario messe

Feriale: ore 17.00

Prefestiva: ore 17.00

Festiva: ore 7.30 – 9.00 – 11.00

La località ove sorge questa chiesa si chiamò nel Medioevo e fino al Seicento “Vacareccia”, anche se più tardi fu compresa nel più vasto territorio di Agliana (cfr. le schede relative a S. Niccolò ed a S. Pietro). Gli insediamenti od almeno la messa a coltura di questa zona risalgono probabilmente all’alto Medioevo, come sembrano attestare i toponimi di Ronco e Cafaggiolo tuttora esistenti. La prima notizia documentaria risale al 1081 Novembre 13 quando un Vitalis de Vaccareccia compare come teste in un atto rogato prope monasterium S. Mariae de Alliana (RCP, Canonica, 200), poi ridotto a prioria (AVP, I, Varie, 7, 16) ed oggi scomparso. Un colle de Vaccareccia è ricordato in una cartula del 1148 Ottobre 6 (RCP, Vescovado, 32). La ecclesia S. Michaelis de Vacareccia è già documentata nel secolo XIII come dipendente dalla pieve di S. Ippolito in Piazzanese (Decime, I, 1273; II, 1399) e nel secolo successivo nella visita pastorale del vescovo Vivenzi (Visita 1372, c. 53r). Il riferimento al più vasto territorio di Agliana si trova nei registri della visita del vescovo Donato de’ Medici: ecclesia S. Michaelis a Vachareccia comunis Agliane (Visita 1447, c. 124r). Nel repertorio della fine del Seicento è registrata invece come “chiesa di S Michele Agliana” (Chiese 1699, c. 31r), sotto il patronato dei parrocchiani che nel Quattrocento lo avevano riscattato dalla famiglia Rinaldeschi di Prato (Arch. Parr., 1463 Aprile 16). Nel 1790 fu costruita una nuova chiesa al posto di quella medioevale, al tempo del parroco Cappellini. Nel 1940 l’edificio fu prolungato verso il sagrato e fu costruita la nuova facciata.

BIBL. REPETTI, I, pp. 54-55, G. MAZZANTI, S. Michele Agliana, “Monitore Diocesano”, 1919, pp. 146. sgg.; PIATTOLI, II, pp. 60-61, Patrimonio, pp. 280-281; Il curato di S. Michele, Pistoia, 1972.

image_pdfimage_print