wbresize3c5c

Vicariato: Di città
Provincia di: Pistoia
Telefono: 0573 21912

 

CHIESA DELLA MADONNA DEL CARMINE

Il primo insediamento della chiesa del Carmine e del convento adiacente, risale al 1291, poco dopo l’arrivo dei frati Carmelitani a Pistoia.
Dell’antica costruzione non rimane che la base del campanile dal momento che tutta la struttura primitiva è stata modificata ed è andata gradualmente trasformandosi e scomparendo nei secoli successivi, soprattutto nel XVIII secolo. Dal 1740 al 1750, infatti, la chiesa fu oggetto di un completo riassetto su progetto dell’architetto padre Raffaello Ulivi, in base ai dettami e gli stilemi del tardo Barocco. Secondo lo stile dell’epoca fu disegnata l’ampia volta dell’interno che si sovrappose al soffitto ligneo e fu costruito tutto l’apparato decorativo: a partire dall’altare in marmi policromi, agli altari laterali, agli stucchi fino alle tele e agli affreschi.
La storia di questa Chiesa tuttavia non è mai stata particolarmente lineare e in più fasi fu sconsacrata e impiegata per usi diversi. Già nel 1803 fu soppressa e donata da Napoleone alla Regia Accademia di Scienze, Lettere e Arti. Tornata a svolgere la sua funzione di chiesa per alcuni anni, dal 1883 fu trasformata in Ricovero dei Mendicanti.

I RECENTI LAVORI DI RESTAURO (2003)
È terminata nel luglio 2003 la prima fase dei restauri della chiesa della Madonna del Carmine di Pistoia, che hanno interessato il restauro delle facciate, del campanile, della copertura e il consolidamento della volta.

image_pdfimage_print