Ancora nessun commento

VENERDI’ 17 LUGLIO, SOLENNITA’ DELLA MADONNA DELL’UMILTA’

I pistoiesi continuano a  celebrare  la memoria del prodigio avvenuto  il 17 luglio 1490 in una chiesetta fuori porta,  dove da un affresco di   Maria dell’ Umiltà sembrò stillare un purissimo sudore.
Il  Miracolo viene descritto  in un documento dell’ epoca con queste parole: ” l’ Anno   del  Signore   1490  al  17 luglio  in giorno di sabato, fu veduta  questa  immagine spargere sudore o vero liquore della sua Santa Testa  alla similitudine d’ acqua viva d’ un limpido fonte e dall’ una e dall’ altra parte della fronte, che miracolosamente irrigava le sue vestimenta”.
Veduto il miracolo  i fedeli  cominciarono a  suonare  le  campane.
Il  Miracolo  avvenne  mentre in città  infuriavano le lotte  fratricide  tra le grandi famiglie.
I segni di questa lacrimazione sono ancora oggi visibili sull’ immagine. Questo  miracolo, previa   accurata   indagine  canonica e approvazione  dell’  autorità   ecclesiastica, accrebbe  in tutta la diocesi il culto della  madre di Dio fino ai nostri giorni.
Sin dall’ antichità i pistoiesi  venerano questa immagine con il titolo  della Madonna  dell’ Umiltà, alla  quale hanno dedicato un magnifico tempio. Gli  ultimi studi attribuiscono il  progetto della  Basilica  a Giuliano da San  Gallo, architetto  della  corte medicea, piuttosto che a Ventura   Vitoni, il  quale diresse i lavori per 25 anni  .
L’ edificio  è il   più importante  monumento   in stile   rinascimentale   a  Pistoia: la  chiesa, che  assunse la  nuova denominazione  di   Santa Maria  dell’ Umiltà in seguito  alla   Bolla  di Papa  Leone  X del 1515, fu consacrata il 31 dicembre1582,  ed elevata a Basilica nel 1931.
Questo il  programma della  festa:

Venerdì 17 Solennità della Madonna dell’Umiltà

ore 8 Lodi
ore 10 Rosario
ore 10,30 S.Messa
ore 12,15 ora media
ore 18 S.Messa celebrata dal Vescovo Fausto Tardelli e inizio della Missione Blues.
Il 17 luglio si ricorda il miracolo della sudorazione dell’immagine della Madonna, che determinò la fine delle violenze e degli omicidi che insanguinavano Pistoia, Nel  giorno    della  ricorrrenza si pregherà  per la pace, per i cristiani perseguitati, per tutti coloro che vengono scartati e per la nuova evangelizzazione.
articolo di Daniela Raspollini

image_pdfimage_print

Invia un commento