I commenti sono off per questo post

PRIMO INCONTRO MONDIALE A ROMA CON GIOVANI CONSACRATI E CONSACRATE

LE SUORE DELL’ ISTITUTO SUORE FRANCESCANE MINIME DEL SACRO CUORE DI POGGIO A CAIANO HANNO PARTECIPATO AL PRIMO INCONTRO MONDIALE A ROMA CON GIOVANI CONSACRATI E CONSACRATE DAL 15 AL 19 SETTEMBRE MOMENTO CENTRALE DI QUESTE GIORNATE E’ STATO L’ INCONTRO CON PAPA FRANCESCO !

SVEGLIATE IL MONDO – Vangelo, Profezia, Speranza’ ! Questo il titolo del primo incontro mondiale per giovani consacrati e consacrate, svoltosi a Roma dal 15 al 19 Settembre ed organizzato dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, proprio nell’anno dedicato alla vita consacrata.
L’incontro è iniziato ufficialmente il 15 settembre alle ore 20.30 in Piazza San Pietro con la Veglia di preghiera dal titolo “ RIMANETE NEL MIO AMORE” presieduta dall’Arcivescovo segretario della Congregazione, Fr.Josè Rodriguez Carballo, ofm, con la partecipazione del Prefetto, Card. Joào Braz De Aviz e dei membri del suddetto Dicastero.

Ci racconta l’ evento SUOR MARIA CHIARA dell’ Istituto Suore Francescane Minime del Sacro di Poggio a Caiano:

Il momento è stato vissuto in un clima di gioia ma anche di profondo raccoglimento da i più di cinquemila partecipanti provenienti da circa cinquecento diversi Istituti e dalle varie parti del mondo, che hanno accolto in un clima di silenzio il messaggio di Mons.Carballo, da lui sintetizzato in tre parole: Animo, siate forti! Perseverate, siate fedeli!, e portate frutto, risvegliate il mondo!
Dal 16 mattina ha preso corpo l’incontro, le cui giornate sono state sapientemente suddivise in due parti: al mattino gli incontri di taglio più formativo, sui temi della vocazione, della vita fraterna e della missione, presso l’Aula Paolo VI dalle ore 09.00 alle ore 13.00 circa mentre il pomeriggio era dedicato alla restituzione nei vari laboratori, suddivisi per gruppi linguistici e ubicati nei vari luoghi di Roma, occasione non solo per una conoscenza più approfondita tra i partecipanti, anche per quanto riguarda l’aspetto del carisma di ciascuno, ma anche momento prezioso di condivisione e di raccolta dei frutti della riflessioni giornaliere.
La celebrazione dell’Eucarestia, presieduta dai tanti sacerdoti e religiosi, resisi disponibili anche per la guida dei vari laboratori, concludeva il momento pomeridiano della restituzione.
La sera invece, dalle ore 19.30 in poi, sono stati proposti vari cammini con libera partecipazione: il cammino dell’annuncio (notte missionaria al centro di Roma), il cammino dell’incontro (itinerari con alcune organizzazioni socio-ecclesiali: Caritas, Comunità di S. Egidio, Talitha Kum), il cammino della bellezza (visite guidate ai Musei Vaticani e alla Cappella Sistina).
Momento centrale di queste giornate è stato l’incontro con Papa Francesco, avvenuto il giorno 17 Settembre alle ore 09.00 sempre presso l’Aula Paolo VI.
Il Papa si è intrattenuto con noi un’ ora circa ed ha iniziato questo momento ricordando i numerosi martiri della Siria e dell’Iraq, che testimoniano quotidianamente la loro fede con il dono della vita; poi in modo molto semplice e familiare ha risposto a tre domande rivoltegli da alcuni partecipanti, invitandoci a non perdere mai la capacità di contemplazione e di adorazione del Signore, a coltivare grandi sogni e ad avere un cuore capace di bruciare sempre d’amore per Dio, a scegliere la libertà che viene dallo Spirito e non dal mondo.
Si è rivolto poi particolarmente a tutte le donne consacrate, ringraziandoci per la nostra testimonianza e, come spose di Cristo, ci ha sollecitate a prendere solo da Lui tutta la forza della nostra missione, ricordandoci di custodire la “maternalita” in quanto icone della Madre Chiesa e della Madre Maria!
Venerdi sera alle ore 20.30 si è svolta invece in Piazza S. Pietro una serata in cui a musica, danza e spettacolo si sono alternate varie testimonianze di consacrati e consacrate di diverse parti del mondo, mentre il sabato mattina è stato tutto dedicato alle risposte, da parte del Prefetto e del Segretario della Congregazione, ad alcune delle tante domande rivolte dai giovani partecipanti.
E’ stato un momento molto bello e formativo, di condivisione e scambio sincero su alcuni temi che riguardano da vicino ed in modo molto concreto la nostra vita di consacrati.
Alle ore 11.30 ci siamo poi ritrovati tutti nella Basilica di San Pietro per la Santa Messa, celebrata dal Prefetto Cardinale De Aviz, momento di speciale ringraziamento al Signore per questo giorni di grazia condivisi insieme.
L’incontro è terminato ufficialmente con la Celebrazione della Memoria dei Santi e dei Martiri della Vita Consacrata, preghiera itinerante partita alle ore 19.00 da S. Maria in Aracoeli e conclusasi al Colosseo.
Sono stati giorni di intensa formazione e profonda condivisione fraterna e tre sono le parole che tutti ci siamo portati via, quelle consegnateci dal Segretario Carballo, con riferimento alla prima lettera che Paolo scrive a Timoteo, in risposta ad una delle tante domande:
NON TRASCURARE IL DONO CHE E’ IN NOI;
VIGILARE SU NOI STESSI;
RIMANERE UNITI A CRISTO!
Siamo tutti partiti con una gioia vera e forte nel cuore e la voglia di testimoniare sempre più la bellezza della nostra vocazione!
Daniela Raspollini

image_pdfimage_print

I commenti sono chiusi .