I commenti sono off per questo post

INCONTRIAMOCI: A PISTOIA IL MEETING REGIONALE DEI GIOVANI UNITALSI

È iniziato il conto alla rovescia per la terza edizione del “Meeting regionale dei giovani” organizzato dall’Unitalsi Toscana e in programma a Pistoia l’ultimo fine settimana di ottobre, sabato 29 e domenica 30. Un appuntamento che arriva a tre anni dal primo meeting (che nel 2013 si svolse a Pisa) e che porterà in città tanti ragazzi, tutti dai 15 ai 30 anni, provenienti da tutta la regione.

Due giorni ricchi di iniziative coordinate dal responsabile dei giovani unitalsiani della Toscana, Alessandro Legaluppi: “Il 29 e 30 Ottobre circa 100/120 giovani unitalsiani arriveranno a Pistoia da tutta la Toscana e si riuniranno per “incontrarsi”. Già perché incontrarsi sarà il fil rouge del fine settimana. Non un semplice verbo ma il modo in cui i ragazzi presenti si confronteranno e si metteranno in discussione”.

Un fine settimana per conoscere meglio l’associazione e, perché no, avvicinarsi per la prima volta a una realtà che anno dopo anno ha mosso passi importanti in questa direzione, proprio perché lo spirito dell’iniziativa è quello della condivisione ma anche della comunione.

Già definito il programma della due giorni che avrà come punto di riferimento il seminario vescovile di via Puccini.

Sabato 29 alle 9.30 è fissato il ritrovo,

alle 10 inizio attività a cui seguirà un momento di condivisione con il pranzo.

Alle 14 ci sarà l’intervento di monsignor Fausto Tardelli, vescovo di Pistoia a cui seguirà subito dopo la ripresa delle attività.

Alle 18 partenza per la sistemazione in hotel mentre la giornata si concluderà con una serata di festa.

La domenica inizia con la celebrazione della Santa Messa presso la Parrocchia di San Benedetto, presieduta da monsignor Rodolfo Cetoloni, assistente spirituale di Unitalsi Toscana.

Alle 12 il pranzo a cui seguirà, prima del ritorno alle rispettive abitazioni, una visita alla Pistoia sotterranea.

“Il fine settimana di Pistoia – ha detto il presidente regionale Unitalsi Roberto Torelli – non dovrà essere un convegno nel senso classico in cui ci sono i relatori sul palco e i partecipanti in platea, ma un vero e proprio momento di incontro, piuttosto un “laboratorio” nel corso del quale i giovani possano interrogarsi sul loro essere unitalsiani ma anche giovani oggi e al tempo stesso avanzare delle proposte operative per coinvolgere sempre più ragazzi nella nostra attività”.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla sede regionale dell’Unitalsi (telefono 055.2398015, e-mail toscana@unitalsi.it)

I commenti sono chiusi .