Ancora nessun commento

“IL DONO DI SAN JACOPO”

A partire dal 1363, al mattino della vigilia della Festa di San Jacopo, sul sagrato della chiesa di Santa Maria in Corte e poi del Vescovado, veniva effettuata la distribuzione del pane ai poveri della città e del contado, anticipata da un rintoccar di campane.
Su iniziativa del Vescovo di Pistoia, Mons. Fausto Tardelli, in collaborazione con Caritas Diocesana, quest’anno si è voluta ripristinare l’antica tradizione – risalente quindi addirittura al XIV secolo – che vedeva, in occasione della Solenne Festa del Patrono di Pistoia, San Jacopo, la popolazione e la Comunità Cristiana mobilitarsi ed essere solidale con i sofferenti, i più deboli ed i più poveri.
Con la consulenza di personale specialistico ospedaliero, è stata individuata la possibilità di donare all’ospedale San Jacopo, raccogliendo fondi tra i cittadini pistoiesi, alcune strumentazioni necessarie.
Si tratta di tre isteroscopi, uno strumento che permette di studiare le patologie dell’utero senza utilizzare la sala operatoria, ed un telo per il soccorso in acqua, che servirà ad assistere le pazienti che voglio partorire in acqua.
Chi volesse aderire può lasciare il “suo dono” presso l’ufficio Caritas in Seminario (via Puccini 36) o all’altare d’argento in Cattedrale.
Chi si recherà in Cattedrale, riceverà in cambio una piccola conchiglia, simbolo del Santo patrono.

IMG_20150704_164132

image_pdfimage_print

Invia un commento