I commenti sono off per questo post

CONFRATERNITA DEGLI INSIGNITI CAVALIERI DEL TAU : APRE LA MAGIONE DELL’APPENNINO PISTOIESE

Venerdì 4 Dicembre 2015 a Pian degli Ontani, presso Cutigliano, avrà luogo l’inaugurazione della Magione della Storica Compagnia degli insigniti Cavalieri del Tau nella Diocesi di Pistoia.

In questa occasione il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli celebrerà la Santa Messa e la vestizione dei nuovi confratelli e delle nuove consorelle della Confraternita. La sede, sarà denominata Magione dell’Appennino Pistoiese.

La Confraternita prevede la costituzione lungo la Via Francigena di sedi locali, dette Magioni, dotate di un proprio Statuto regolamentato e approvato con Decreto Episcopale.
La Via Francigena era la via Romea per eccellenza, essa era percorsa dai pellegrini provenienti d’Oltralpe, i quali, una volta giunti a Piacenza e Parma, attraversavano l’Appennino da Fornovo a Pontremoli e passando da Lucca, Altopascio, Fucecchio, San Miniato e Siena arrivavano a Roma.
Il pellegrino, però, una volta giunto a Piacenza, aveva anche la possibilità di percorrere la via Emilia, oltrepassando l’Appennino da Bologna o Forlì, raggiungendo così la via romea della Sambuca, detta anche via Francesca della Sambuca, o via romea dell’Alpe di Serra.
Un’altra possibilità prevedeva il passaggio dalla via Romea Nonantolana che prende il nome da una delle sue tappe, l’Abbazia di Nonantola presso Modena. La strada attraversava il Frignano, raggiungeva l’abbazia di Fanano e quindi il passo appenninico della Croce Arcana nei pressi di Cutigliano. Qui la strada si biforcava in direzione di Pistoia oppure, seguendo le valli della Lima e del Serchio, verso Lucca dove si congiungeva alla Via Francigena.
Di particolare rilievo, in questo tracciato era Spedaletto -oggi una piccola frazione del Comune di Pistoia- che offriva la presenza di un Ospizio nella valle del torrente Limentra, punto di riferimento e sicuro rifugio ai pellegrini che si trovavano sulla via Francesca della Sambuca.
Pistoia stessa, d’altra parte, costituiva una mèta di pellegrinaggio grazie alla presenza della reliquia di San Giacomo apostolo.

La costituzione di una Magione della Storica Confraternita dei cavalieri del Tau potrebbe essere di incentivo ad una valorizzazione religiosa e spirituale di queste antiche vie.

Nel 2008 Mons. Fausto Tardelli, allora Vescovo di San Miniato, ha riconosciuto la storica Compagnia come una Confraternita (cioè come un’associazione privata di fedeli regolata dal Diritto Canonico) e le ha affidato il compito di valorizzare in senso spirituale e religioso la via Francigena, simbolo della cristianità occidentale in aggiunta al fine della formazione umana e cristiana dei confratelli.
Lo statuto prevede la costituzione lungo la Via Francigena di sedi locali, dette Magioni, dotate di un proprio ordinamento approvato con Decreto Episcopale.

tau

Questo il programma della giornata:

Programma

Località Pian degli Ontani, Viale Beatrice n. 106
Ritrovo Consorelle e Confratelli

Chiesa Parrocchiale di Pian degli Ontani
“Santa Maria e San Cirillo”, Piazza dell’Acerone.
Santa Messa presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Fausto Tardelli Vescovo di Pistoia, concelebrata dai Sacerdoti Don Cipriano Farcas e Don Sergio Agostini, rispettivamente Direttore Spirituale e Cappellano della Magione, unitamente ai Parroci della Montagna Pistoiese.
Vestizione Consorelle e Confratelli della Storica Compagnia.

Accompagnerà la Cerimonia il Coro “Santa Barbara” di Campo Tizzoro, diretto dal Maestro Gilberto Valgiusti.

Casa Parrocchiale di Pian degli Ontani
Inaugurazione e benedizione della Sede della Magione di Cutigliano – Montagna Pistoiese della Storica Compagnia.

http://www.compagniacavalierideltau.it/

Programma (file pdf) programma manifestazione

I commenti sono chiusi .