I commenti sono off per questo post

CAUSE DI NULLITÀ MATRIMONIALE: IL COMUNICATO DELLA CANCELLERIA

Nel dare seguito all’attuazione della riforma dei processi di nullità matrimoniale approvata da Papa Francesco con il Motu proprio Mitis Iudex del 15 agosto 2015 e secondo l’auspicio del Sinodo dei Vescovi che la Chiesa si chini verso “i suoi figli più fragili, segnati dall’amore ferito e smarrito” (Relatio finalis, n.55),

il nostro Vescovo mons. Fausto Tardelli ha voluto conferire al Tribunale Ecclesiastico diocesano la competenza e la definizione delle cause di nullità matrimoniale nella forma breviore e documentale. 

Ciò nell’intento di manifestare la prossimità della nostra Chiesa locale alle famiglie ferite, desiderando che i non pochi fedeli che vivono il dramma del fallimento coniugale siano raggiunti dall’opera risanatrice di Cristo attraverso le strutture ecclesiastiche e si scoprano nuovi missionari di Dio verso altri fratelli, a beneficio dell’istituto familiare.

Sempre allo stesso scopo è intenzione del nostro Vescovo mons. Fausto Tardelli avviare una stretta collaborazione tra l’ufficio per la pastorale con la famiglia, il tribunale diocesano e il consultorio per le famiglie ai quali indirizzare le coppie in difficoltà al fine di far percepire la Chiesa come madre il più possibile vicina ai suoi figli.

Nell’attesa di più dettagliate e precise indicazioni invito in modo particolare i parroci, ma eventualmente anche altri operatori pastorali, di indirizzare a me, don Roberto Breschi Vicario giudiziale, le coppie in difficoltà (o anche uno degli sposi) che si presenteranno per chiedere aiuto e informazioni sulle loro situazione.

Si tratterà, ove fosse ravvisata l’impossibilità di una riconciliazione, di avviare un’indagine atta a raccogliere elementi utili per l’eventuale introduzione del processo giudiziale, ordinario o breviore.

Pistoia, 5.2.2016

Il Cancelliere vescovile
Don Roberto Breschi

Via Puccini, 29 – 51100 Pistoia
tel. 0573 976133 – fax 0573 976528 – e mail: cancelleria@diocesipistoia.it

[comunicato]

image_pdfimage_print

I commenti sono chiusi .