I commenti sono off per questo post

GIUBILEO DELLA MISERICORDIA: INDICAZIONI PER L’APERTURA

Indichiamo di seguito le indicazioni dell’Ufficio Liturgico in vista dell’apertura del Giubileo della Misericordia. Per ulteriori aggiornamenti vi invitiamo a visitare la nuova sezione del sito dedicata al Giubileo della Misericordia.

Per il giorno 5 dicembre 2015 alle ore 10.00 in Cattedrale è previsto un incontro di tutti coloro che (Diaconi, Accoliti, Seminaristi, Fratelli della Comunità di Gerusalemme, Ministranti ecc…) saranno coinvolti nel servizio durante la Celebrazione. Ai Presbiteri, Diaconi e Ministranti si ricorda di portare il proprio Camice.
Si informa, inoltre, che – per l’occasione – saranno aperti il parcheggio del Seminario (accesso da Via Bindi) e quello retrostante la Chiesa di San Bartolomeo (accesso da Via Porta al Pantano).:

Solenne Celebrazione Eucaristica di apertura del Giubileo Straordinario e della Porta della Misericordia

SABATO 12 dicembre 2015
Domenica Terza di Avvento

Indicazioni per la Celebrazione

La Celebrazione di Apertura del Giubileo e della Porta della Misericordia in Diocesi di Pistoia sarà celebrato al pomeriggio di SABATO 12 DICEMBRE 2015.

I Presbiteri, i Diaconi, le Religiose, i Religiosi, le Aggregazioni Laicali e tutti i Fedeli che si vorranno unire si ritroveranno alle ore 15.45 presso la Chiesa Parrocchiale di SAN BARTOLOMEO, dove alle ore 16.00 accoglieranno il Vescovo Fausto. A San Bartolomeo si celebreranno i Riti di Introduzione previsti come “statio” dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione (PCPNE) nel documento Celebrare la Misericordia (CM) n. 17 e §.

A San Bartolomeo:

  • i Presbiteri, saranno invitati a lasciare i loro effetti personali presso incaricati di fiducia (che provvederanno a custodirli fino al termine della Celebrazione) e ad indossare la Stola bianca fornita dalla Sacrestia della Cattedrale sopra al proprio camice. Per facilitare l’organizzazione, i Sigg. VICARI FORANEI sono pregati di raccogliere le adesioni dei Presbiteri della propria Zona che intendono partecipare alla Celebrazione, comunicandone cortesemente i nominativi – in una sola volta entro il 5 dicembre – all’indirizzo e-mail “sacrestiacattedrale.pt@gmail.com”;
  • i Sigg. Canonici troveranno – previa conferma di presenza effettuata entro il 5 dicembre a Monsignor Proposto del Capitolo – camice, Stola e Casula preparati per loro dalla Sacrestia della Cattedrale; –
  • ai Diaconi verrà consegnata la Stola bianca fornita dalla Sacrestia della Cattedrale – previa comunicazione di presenza effettuata entro il 5 dicembre ad Alessio Bartolini – da indossare sopra il proprio Camice.

Al momento opportuno il Vescovo darà inizio ai Riti introduttivi previsti e cioè (CM nn. 19 e§):

  • Saluto, invito a benedire Dio e Orazione;
  • Proclamazione del Vangelo;
  • Lettura, da parte del M.Rev. Cancelliere della Curia, dalla Bolla di indizione del Giubileo (1-3)
  • Al termine verrà ordinata la Processione, formata da tutti gli intervenuti come sopra, che seguiranno il Vescovo Fausto per Via San Bartolomeo, Via F. Pacini, Via Palestro, Via Cavour, Via Roma e in Piazza del Duomo, fino alla Porta della Misericordia della Cattedrale. La Processione avrà il seguente ordine: il Turiferario, la Croce recata da un Diacono accompagnata dalle viti, il Libro dei Vangeli recato da un Diacono, quindi il Vescovo e – dietro di lui – i due Diaconi assistenti, quindi – a due a due – i Presbiteri in casula, i Presbiteri in Stola, i Diaconi, gli Accoliti, i Lettori ed i Ministranti che non assolvano a qualche incombenza nella processione. (CM n. 26),

Alle ore 17,30 ca. il Vescovo giungerà alla Porta della Misericordia della Cattedrale e là sosterà.
Il Clero dietro di lui – senza ammassarsi e rimanendo su due file – si aprirà lasciando un corridoio centrale in corrispondenza della Porta della Misericordia. Gli altri Fedeli si disporranno, in maniera più ordinata possibile, di fronte alla Cattedrale.
Al momento opportuno il Vescovo, pronunziando l’acclamazione prevista, decreterà l’apertura della Porta della Misericordia. Quindi reciterà l’Orazione ed ostenderà il Libro dei Vangeli prima di varcare – per primo – la soglia della Porta insieme al Diacono che porta la Croce. (CM n. 27 e §). Lo seguiranno – ordinatamente – il Clero e quindi tutti i Fedeli.

Ai Presbiteri e ai Diaconi verrà indicato il posto loro assegnato in Presbiterio da alcuni incaricati. La Celebrazione proseguirà con il Rito di Memoria del Battesimo (CM n. 32 e § ) e successivamente nel modo consueto.

Al momento della processione dei Doni, alcuni Fedeli saranno chiamati a recare all’Altare il pane e il vino per la Celebrazione.

Dopo l’acclamazione “O Signore, non sono degno di partecipare…” i Diaconi ed i Ministri si portano di fronte all’Altare per essere comunicati alle Speci Eucaristiche.
Al momento opportuno, i Presbiteri si recheranno processionalmente all’Altare secondo l’ordine che verrà loro sul momento indicato e si comunicheranno.
Altri Diaconi e Presbiteri distribuiranno la Comunione ai Fedeli ai piedi del Presbiterio e nelle navate laterali, accompagnati da alcuni Volontari con le candele accese.

Dopo l’ Orazione “dopo la Comunione”, Monsignor Penitenziere comunicherà pubblicamente ai Fedeli presso quali santuari o chiese il Vescovo ha concesso il dono dell’Indulgenza. (CM n. 37). Quindi il Vescovo chiederà all’Assemblea di rivolgere il proprio pensiero alla Vergine Maria. Mentre la schola intonerà il canto “Salve, Regina”, un Diacono recherà all’Altare della Madonna delle Porrine un cero acceso dal Vescovo stesso. (CM n. 37).

Terminato il canto il Vescovo implorerà solennemente la benedizione di Dio sui presenti. Il Diacono congederà l’Assemblea con la formula prevista dal rito (v. CM n. 38).

Al termine della Celebrazione il Vescovo Fausto ed i Canonici, preceduti soltanto dalla Croce, dalle viti e dal turibolo, attraversando processionalmente la navata centrale, si ritireranno in Sacrestia.

I Presbiteri, i Diaconi e gli altri Ministri, fatta la riverenza all’Altare, scendendo unicamente dal lato della Cappella del Santissimo Sacramento, percorrendo la navata sinistra ed uscendo dalla porta sinistra della Cattedrale torneranno verso San Bartolomeo, ove ritroveranno gli effetti personali lasciati agli incaricati.

* * *

Facciamo presente che, allo scopo di favorire la più ampia partecipazione di Clero e Fedeli all’apertura dell’Anno Giubilare, Mons. Vescovo ha disposto per il giorno 12 dicembre 2015 la sospensione della celebrazione di tutte le Messe vespertine in tutta la Diocesi di Pistoia, eccetto in quelle Parrocchie ove – nei giorni di sabato e domenica- essa costituisca l’unica celebrazione Eucaristica festiva.

Inoltre il Vescovo ha stabilito che, come in Cattedrale, il dono dell’Indulgenza potrà essere colto anche andando pellegrini al Santuario di Valdibrana e partecipando alle Celebrazioni che vi si svolgeranno durante tutto l’anno giubilare, a partire dal 20 dicembre prossimo.

Don Luca Carlesi
Ufficio Liturgico Diocesi di Pistoia

image_pdfimage_print

I commenti sono chiusi .